Print

5 azioni per cambiare l’Italia

Written by Nicola Zingaretti.

Nicola ZingarettiIl segretario nazionale, Nicola Zingaretti ha concluso con il suo intervento (video) la due giorni del partito all’abbazia di San Pastore a Contigliano. Aprendo il suo intervento il segretario ha evidenziato la sua fiducia nei confronti del governo e rivendicato la positività della manovra: “Ero tra i più dubbiosi sul governo. Ma dopo alcuni mesi sono convinto. Era una scommessa, ci sono state polemiche ma abbiamo lavorato da guida per rimuovere gli ostacoli. La manovra è stata una scelta per interrompere il declino, il governo per ricollocare il Paese in Europa dalla parte giusta. La destra italiana non ha un progetto per il Paese” – ha detto il segretario.
Print

Dobbiamo andare all’attacco

Written by Vinicio Peluffo.

Vinicio Peluffo Sono intervenuto al seminario “Oggi per un domani” (video dell'intervento) perché credo che dobbiamo andare all’attacco, innanzitutto contrastando questa insopportabile e falsa rappresentazione su cui insiste la Lega che definisce questo Governo come distante dal Nord. Quando in realtà è con la Lega, nel governo precedente, che sono mancate risposte concrete alle sfide che affrontano i territori del Nord. A partire dal tema dell’autonomia, brandita come un vessillo della propaganda leghista e rispetto alla quale sono stati raggiunti risultati pari a zero. La realtà è che se si parla di regionalismo differenziato in questo Paese è solo grazie al centro sinistra: la riforma del titolo quinto della Costituzione, l’accordo tra il governo Gentiloni e le regioni di Lombardia Veneto ed Emilia-Romagna e la proposta procedurale proposta dal Ministro Boccia, approvata all’unanimità in conferenza Stato-regioni lo scorso Novembre.
Print

Lo sviluppo sostenibile sia un tema centrale

Written by Chiara Braga.

Chiara Braga Al Seminario del Partito Democratico sono intervenuta (video) per rappresentare la centralità dei temi dello sviluppo sostenibile rispetto al rilancio dell’azione del Governo e dell’identità del nostro Partito. Non può esserci sviluppo senza la consapevolezza che proprio dalla sua sostenibilità ambientale, ma anche sociale, economica, finanziaria, passa la capacità di aggredire e ridurre le disuguaglianze che attraversano la nostra società: tra generazioni, fasce sociali, territori (tra nord e sud, tra centro e periferie, tra città e aree marginali). Oggi in Europa si compie il primo passo per la costruzione del Green New Deal: il “Fondo per la transizione giusta” per costruire l’uscita dalla dipendenza dal carbone tutelando i posti di lavoro e sostenendo le aziende - anche quelle italiane a partire dall’Ilva - per la loro ristrutturazione in chiave ecologica.
Print

Il PD ha il dovere di costruire un dialogo con tutti

Written by Marina Berlinghieri.

Marina BerlinghieriQuello che ha avuto inizio questa mattina a Greccio è un importante appuntamento nazionale nel quale il gruppo dirigente PD si confronta sulle priorità da seguire e sugli obiettivi a medio-lungo termine di partito e Governo. Le dichiarazioni dei giorni scorsi del segretario Zingaretti ci pongono di fronte a scenari ambiziosi, e alzano l’asticella della responsabilità. Un partito credibile, ambizioso e plurale come il PD ha il dovere di costruire un dialogo con tutti quei movimenti sul territorio che in questi mesi stanno facendo politica guardando a noi con interesse; portatori di temi, sensibilità ed entusiasmo dei quali l’Italia e la politica hanno assoluto bisogno. Per dialogare è però necessario partire da posizioni forti e precise del PD; posizioni che i mesi di Governo hanno aiutato a definire e che appuntamenti come quello di oggi devono far emergere con chiarezza.