Print

Milano Aiuta per le consegne a casa

Written by La Stampa.

MilanoArticolo della Stampa.

Torna il servizio di consegna dei beni di prima necessità ‘Milano Aiuta’ lanciato da Emergency in collaborazione con il Comune di Milano. Dopo aver sostenuto, nel corso della prima ondata dell’emergenza sanitaria, migliaia di milanesi, anche per la seconda ondata la Ong e il Comune hanno deciso di far ripartire l’iniziativa, che riceverà un attestato nell’ambito degli Ambrogini d’Oro 2020.
‘Milano Aiuta’ ha come obiettivo la consegna di beni di prima necessità a persone anziane, immunodepresse e in isolamento domiciliare a causa del Covid: tutte persone che hanno difficoltà a muoversi e per le quali gli spostamenti sono fortemente sconsigliati.
Print

Gli enti regionali si impegnino per la sostenibilità ambientale e sociale

Written by Carlo Borghetti.

Carlo Borghetti “Prevedere per gli enti regionali impegni inderogabili per la sostenibilità ambientale e sociale è la corretta via al consolidamento di una sensibilità e di una responsabilità verso l’ambiente in cui viviamo”, per questo Carlo Borghetti, vicepresidente del consiglio regionale e consigliere regionale del Pd, ha presentato un ordine del giorno, nelle more della discussione sulla Seconda legge di revisione normativa ordinamentale 2020, per impegnare la Giunta Fontana a promuovere un codice etico di sostenibilità in tutti gli enti regionali.
“La transizione verso un’economia sostenibile tracciata con il Green Deal e da Next Generation Eu modificherà nel profondo la programmazione degli Stati nazionali e delle Regioni, indirizzerà l’utilizzo delle risorse e aiuterà a rafforzare una cultura attenta alla sostenibilità e alla giustizia ambientale come strumento primario per contrastare la crisi climatica in atto”, prosegue Borghetti.
Print

Centrodestra e Morra riflettano: l’Antimafia non si può fermare

Written by Franco Mirabelli.

Franco Mirabelli Articolo di Franco Mirabelli pubblicato da Huffington PostImmagina.

La scelta del centrodestra di non partecipare ai lavori della Commissione Parlamentare Antimafia, per protestare contro le dichiarazioni del Presidente Morra, certamente improvvide e sbagliate sui calabresi e sulla compianta Jole Santelli, merita alcune riflessioni.
Occorre guardare agli effetti che quella scelta può avere sul funzionamento di una Istituzione che ha storicamente, in oltre 50 anni di vita, rappresentato un punto di riferimento fondamentale per la lotta alle mafie.