Print

Non contrapporre il rispetto dei principi costituzionali alla lotta alla mafia

Written by Franco Mirabelli.

Franco Mirabelli "La proposta della Meloni è irricevibile. Per noi non devono essere contrapposti il rispetto dei principi costituzionali e la lotta alla mafia. La stessa Corte Costituzionale invita il Parlamento a pensare a una nuova norma, che escluda la possibilità per i mafiosi condannati di tornare ad avere rapporti con le organizzazioni criminali, senza violare i principi costituzionali sulle finalità delle pene. E' possibile farlo e il Parlamento deve impegnarsi per questo". Lo dice il senatore Franco Mirabelli, vicepresidente dei senatori dem e capogruppo del Pd nella Commissione Antimafia, che aggiunge: "Meloni preferisce fare propaganda e addirittura prefigurare pericolose modifiche costituzionali, ma non è così che troveremo le soluzioni per continuare a combattere le mafie".
Print

Presenterò un'interrogazione sulla nomina di Cordone al Besta

Written by Franco Mirabelli.

Franco Mirabelli "La nomina di Angelo Cordone a Direttore generale dell’Istituto neurologico Besta è un fatto grave. Cordone risulta essere rinviato a giudizio nell'ambito dell'indagine per i presunti bilanci truccati dell'Ospedale San Matteo di Pavia. Nonostante questo la giunta lombarda all’unanimità l’ha nominato in un ruolo di grande prestigio. Il Besta è un Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCSS), quindi vigilato dal Ministero della Sanità. È urgente, quindi, che anche il Governo intervenga su questa vicenda e per questo presenterò un’interrogazione. Questa nomina dimostra ancora una volta che, purtroppo, continua ad esserci una continuità dei protagonisti e delle scelte tra la sanità degli scandali dell’era Formigoni e le scelte della giunta Fontana". Così il senatore lombardo Franco Mirabelli, Vicepresidente del Gruppo PD al Senato.
Print

Un giardino zen dedicato a Teresa Pomodoro

Written by Livia Pomodoro.

Livia Pomodoro I ventuno ciliegi appena piantati sono già in fiore e disegnano un percorso pedonale a forma di goccia che si snoda al centro del giardino. Le panchine in granito rosa sono montate, così come il basamento di gradoni di pietra che ospita le due sculture dell'artista giapponese Kengiro Azuma. È il nuovo giardino di piazza Piola, un'area verde completamente riqualificata dal teatro No'hma che sarà inaugurata domani, domenica, alle 17 con una cerimonia solo a inviti (in presenza), trasmessa in streaming sul sito del teatro. Sarà intitolato a Teresa Pomodoro, regista e drammaturga, fondatrice della sala di via Orcagna, scomparsa nel 2008. "Questo giardino sarà uno spazio libero proprio come è lo spirito che da sempre anima l'attività del teatro No'hma, di cui mia sorella è stata ispiratrice straordinaria - commenta la sorella Livia Pomodoro, oggi direttrice del teatro -. Sono particolarmente lieta di fare questo dono alla città Milano, città che io e mia sorella tanto abbiamo amato e tanto ci ha dato".
Print

Lista civica con richiamo alle Olimpiadi

Written by Giuseppe Sala.

Giuseppe SalaL'obiettivo di Sala è chiaro, puntare a un risultato nelle urne a doppia cifra: "La mia lista alle scorse elezioni comunali aveva preso circa l'8 per cento - ha spiegato - ho l'ambizione di vedere un risultato migliore in questa nuova tornata elettorale e l'ambizione di portare una compagine di giovani che anche sui Municipi abbia una presenza significativa". Come? Grazie "alle competenze e alle sensibilità e alle anime diverse" che rappresentano i candidati. Tutti "giovani per età anagrafica o per impegno politico".
L'ultimo messaggio, invece, è per gli attuali assessori. Finora, Sala sembrava fermo sul principio di un'alternanza che prevedesse per gli esponenti della giunta non più di due mandati. Ma, adesso, il sindaco sembra essere aperto a eccezioni alla regola: "Credo che come il sindaco può fare dieci anni è giusto che anche gli assessori facciano dieci anni - ha detto - ma se la città manifesta un bisogno le eccezioni nella vita ci sono sempre. Sono disponibile a eccezioni".